Facebook, la Corte europea impone l’obbligo di rimozione dei contenuti illeciti

17

Una decisione che rimescola le carte, e che apre nuovi fronti nel complesso mondo giurisprudenziale dei social network. La Corte di giustizia europea ha stabilito il 3 ottobre che i singoli Paesi possono costringere Facebook a eliminare i contenuti illegali, incluso quelli che incitano all’odio, sia all’interno dell’Ue che in tutto il mondo.
La decisione è arrivata dopo che una esponente austriaca del partito dei Verdi, Eva Glawischnig Piesczek, aveva intentato causa contro il social network di Mark Zuckerberg presso l’Alta corte austriaca, chiedendo la rimozione di una serie di commenti diffamatori su di lei a livello globale. L’organo austriaco si era così rivo…
Leggi anche altri post su Tecnologia o leggi originale
Facebook, la Corte europea impone l’obbligo di rimozione dei contenuti illeciti


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer