Grimaldi: sempre piu’ investimenti green

15

Grimaldi accelera sugli investimenti green.

In occasione del XXIII Euromed Convention From Land to Sea, l’a.d. del gruppo ha confermato che il presente del Gruppo Grimaldi è green e che il futuro lo sarà sempre più, con l’obiettivo prospettico di navigare e trasportare merci e passeggeri a zero emissioni. A tal scopo, nel corso dell’ultimo anno il gruppo ha programmato ingenti investimenti in Ricerca & Sviluppo, confermando così l’impegno nelle politiche di decarbonizzazione a tutela del pianeta.

Priorità immediata di Grimaldi è l’adeguamento alla nuova normativa Imo 2020 sulle emissioni, destinata a cambiare il mondo dello shipping e dei trasporti a livello globale: a partire dal 1* gennaio 2020, il contenuto di zolfo nelle emissioni delle navi non dovrà superare lo 0,5%.

Per questo motivo, 101 unità della flotta Grimaldi, su 130 totali, saranno presto dotate di un sistema di depurazione dei gas di scarico, mentre a partire da gennaio 2020 le restanti navi verranno alimentate con carburante pulito. E’ inoltre in fase di studio un impiego dei sistemi di depurazione dei gas di scarico più efficienti e in grado di filtrare particelle microplastiche e metalli pesanti nell’acqua marina.

L’obiettivo è l’abbattimento pressoché totale delle emissioni di zolfo e polveri sottili nell’atmosfera, come testimonia anche l’adesione del Gruppo alla carta Sails (Sustainable Actions for Innovative and Low-impact Shipping) in qualità di primo firmatario italiano.

Tra gli altri investimenti, la flotta di Grimaldi si amplierà con ulteriori 17 greenship. Di queste, 12 navi per il trasporto di merci rotabili, della classe GG5G, oltre a 5 Pctc (Pure Car & Truck Carrier), sono già state ordinate e saranno le navi ro/ro più ecofriendly a livello mondiale.

com/lab

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer