Nadef, Bankitalia: ‘sfruttare tassi bassi per tagliare debito. Spread sceso ma rimane quadruplo Francia’

12

Il rapporto fra il debito pubblico e il Pil, che crescerebbe nell’anno in corso, “diminuirebbe marginalmente il prossimo. Per un paese in cui il debito pubblico rappresenta uno dei principali fattori di fragilità, assicurare che la variazione di questo indicatore abbia quanto meno il segno giusto è il minimo”. Così ha detto il vicedirettore di Bankitalia, Luigi Federico Signorini, in audizione in Parlamento sul Def.

“La situazione di questi anni è, storicamente, eccezionale. I tassi nominali sono i più bassi che si ricordino. Questa situazione va sfruttata per mettere il rapporto tra debito e prodotto su un sentiero di durevole discesa”.

“La Nota di aggiornamento del Def prefigura un percorso di graduale riduzione del peso del debito sull’economia. Per essere credibile questo percorso va fondato su misure di bilancio pienamente specificate…
Leggi anche altri post Agenzie o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer