Taglio parlamentari, il caso Basilicata e Umbria che perdono oltre metà dei senatori

16

La riforma che taglia di un terzo i parlamentari avrà ripercussioni che potrebbero essere oggetto di critiche da parte delle regioni medio piccole (Trentino Alto Adige, Friuli, Liguria, Marche, Umbria, Abruzzo, Basilicata, Calabria, Sardegna) che, specie al Senato, non eleggeranno parlamentari di tutte le opposizioni, visto il nostro sistema tripolare. La variazione percentuale del taglio degli eletti è simile ma non uguale per tutte le regioni e naturalmente non ha toccato la piccolissima Val D’Aosta che avendo già oggi un solo parlamentare non potrebbe scendere a zero. L’altra regione piccola, il Molise, perderà invece un deputato in meno sui tre che eleg…
Leggi anche altri post su Economia Italia o leggi originale
Taglio parlamentari, il caso Basilicata e Umbria che perdono oltre metà dei senatori


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer