Ucraina: Trump, voglio che avvii grossa indagine sui Biden

11

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha chiesto all’Ucraina di indagare sul suo rivale politico, Joe Biden, e ha detto che sta prendendo in considerazione l’idea di chiedere alla Cina di unirsi a tali sforzi, raddoppiando i tentativi volti a spingere i Paesi stranieri a intraprendere indagini che potrebbero avvantaggiarlo nella campagna per la rielezione nel 2020.

I commenti del presidente arrivano mentre i suoi sforzi per convincere l’Ucraina a indagare sul rivale politico, Joe Biden, e su suo figlio hanno già dato il via a un’indagine per l’impeachment da parte dei democratici della Camera Usa, che stanno verificando se il presidente abbia abusato del potere del suo ufficio per motivi politici.

Parlando con i giornalisti alla Casa Bianca Trump ha lanciato al presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, l’invito di condurre un’indagine sui Biden. “Direi, presidente, di iniziare un’indagine”, ha dichiarato il presidente Usa.

Trump ha detto, senza offrire prove, di credere che la Cina abbia già iniziato a indagare sui Biden e, a chi gli chiedeva se avesse cercato l’aiuto del presidente cinese, Xi Jinping, ha risposto che “non l’ho fatto ma è certamente qualcosa a cui possiamo iniziare a pensare”.

Trump e i suoi alleati hanno chiesto di indagare su Biden per i suoi sforzi anticorruzione in Ucraina mentre era vicepresidente degli Stati Uniti e suo figlio, Hunter, sedeva nel consiglio di amministrazione di una società di gas in Ucraina. L’ex procuratore generale dell’Ucraina ha dichiarato all’inizio di quest’anno di non avere prove di illeciti commessi da Biden o da suo figlio.

Hunter Biden nel 2013 è entrato a far parte di una società di consulenza sugli investimenti che ha collaborato con entità cinesi, poco dopo essersi recato con suo padre in Cina mentre era vicepresidente.

Il coinvolgimento della Cina nella questione probabilmente aumenterà le preoccupazioni dei legislatori democratici. Trump ha portato ad avviare un’indagine sulla sua decisione di sospendere quasi 400 milioni di dollari di aiuti statunitensi all’Ucraina circa una settimana prima della telefonata con Zelensky, durante la quale ha richiesto l’avvio di un’indagine su Biden. La richiesta di Trump alla Cina affinchè segua l’esempio degli Usa arriva mentre Washington è coinvolta da mesi nei negoziati commerciali con Pechino.

Biden durante un discorso a Reno, in Norvegia, ieri ha difeso le sue azioni in Ucraina e ha accusato Trump di aver abusato del suo potere di presidente per diffamare lui e la sua famiglia.

Il candidato alla nomination democratica per le presidenziali ha dichiarato di voler chiarire al presidente “e ai suoi uomini che nonostante gli attacchi contro di me, non vado da nessuna parte. Non riuscirete a distruggermi e a distruggere la mia famiglia”.

Biden ha affermato che come vice presidente ha attuato la politica ufficiale del Governo degli Stati Uniti per sradicare la corruzione in Ucraina insieme agli alleati europei, al Fondo Monetario Internazionale e ai “coraggiosi riformatori” dell’Ucraina.

“E’ stata una politica completamente trasparente attuata di fronte al mondo intero e pienamente abbracciata dalla comunità internazionale democratica”, ha affermato Biden, aggiungendo che “non stavamo spingendo l’Ucraina a sbarazzarsi di un procuratore rigido, stavamo cercando di far sì che il Paese sostituisse un procuratore debole che non stava facendo il suo lavoro”.

cos

 

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer