Borsa: Milano in calo con Banco e Buzzi

56

Primi scambi con il segno meno per Piazza Affari, che si muove in linea con il resto delle Piazze europee, deluse più dai cattivi dati cinesi e dalle tensioni ad Hong Kong che non dalla tenuta del pil tedesco nel terzo trimestre.

Il Ftse Mib cede lo 0,62%, con Banco Bpm (-1,1%), Buzzi (-1%), Pirelli (-1%) e Unicredit (-0,9%) in testa ai ribassi.

Fiacche, oltre alle banche, anche gli assicurativi con Generali che cede lo 0,85% dopo che Leonardo Del Vecchio ha detto di voler lavorare alla stabilità del Leone e di Mediobanca (-0,3%), riconoscendo peraltro il buon lavoro svolto dall’ad Alberto Nagel.

Corre Diasorin (+3,1%), davanti d Amplifon (+0,6%) e alle utility Hera (+1,7%), reduce dai conti, Enel (+0,4%) e A2A (+0,2%) mentre Snam è fiacca (-0,4%) nonostante una trimestrale in crescita.

Tiene Tim (+0,2%), crolla Unieuro (-10,4%) dopo che la holding Ieh ha praticamente dimezzato la sua quota e sale Erg (+1%) che resiste a una trimestrale in forte calo

Leggi anche altri post Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer