Tonno italiano ko, ora i pescatori li allevano a Malta

214

C’era una volta la filiera del tonno rosso in Italia: 96 pescherecci industriali – le cosiddette “tonnare volanti” – che pescavano con le reti a circuizione, diverse decine di palangari che pescavano ad amo e cinque tonnare fisse, le più famose a Favignana e a Carloforte. Poi è arrivata la procedura di infrazione della Ue nei confronti di sette membri, quindi è stata la volta del piano quindicennale per fissare la quota massima di tonni che ogni Paese poteva pescare. Infine, ci si è messa di mezzo anche una burocrazia poco amica degli imprenditori. «Il risultato è che sono finito con andare ad allevare i tonni a Malta». Giovanni Ferrigno oggi è un…
Leggi anche altri post su Economia o leggi originale
Tonno italiano ko, ora i pescatori li allevano a Malta


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer