Notizie dei mercati

La Borsa di Mosca aprirà il mercato obbligazionario per i non residenti dei Paesi “amici”.

This content has been archived. It may no longer be relevant

La Borsa di Mosca consentirà ai non residenti dei Paesi “amici” designati che non hanno imposto sanzioni contro la Russia di negoziare obbligazioni a partire dal 15 agosto, ha comunicato mercoledì la più grande borsa russa.

La Borsa di Mosca ha comunicato la settimana scorsa che avrebbe permesso ai clienti provenienti da giurisdizioni “amiche” di iniziare a fare trading dopo una pausa di quasi sei mesi, ma in seguito afferma che ciò si sarebbe applicato solo al mercato dei derivati, non al mercato azionario principale.

Gli analisti hanno detto che la mossa era in parte dovuta alla preoccupazione che gli investitori dell’Unione Europea, degli Stati Uniti e della Gran Bretagna – che allo stato attuale sono banditi dal trading a Mosca – potessero usare la ripresa del trading da parte delle nazioni “amiche” come una porta di servizio per scaricare le azioni russe che anche ora detengono.

Oltre agli investitori dei Paesi “amici”, pure i non residenti i cui beneficiari finali sono persone giuridiche o persone fisiche russe avranno accesso al mercato obbligazionario a partire dalla settimana prossima, ha comunicato mercoledì la Borsa di Mosca.

Una rappresentate della Borsa afferma che la settimana scorsa il numero di investitori “amici” non era noto, poichè dovevano anche ora essere registrati, ma la loro ammissione dovrebbe aumentare gradualmente la liquidità del mercato. Non c’e una tempistica per l’apertura agli investitori dei Paesi “non amici”, afferma.

Sia le obbligazioni societarie che quelle governative sono negoziate sulla borsa, che e la principale borsa della Russia.

La Borsa di Mosca aprirà il mercato obbligazionario per i non residenti dei Paesi “amici”.

Borsa Mosca aprir


FIMA2681# 2022-08-10T16:24:21+02:00

Show More