Addio a Marella Agnelli, regina silenziosa e senza corona. Con lei se ne va un pezzo del ’900

La tranquillità e l’inquietudine. L’ombra della riservatezza dell’ultima borghesia europea e l’amore – anche pubblico – per la cultura, in particolare per l’arte.
Donna Marella era prima di tutto Marella Caracciolo di Castagneto. Poi è diventata la compagna di vita di una delle icone del potere e della società italiana, Gianni Agnelli. Ma, soprattutto, nel corso di tutta la sua esistenza è apparsa una donna del suo tempo: in lei si sono fuse le linee della nobiltà aristocratica napoletana (era figlia del diplomatico Filippo Caracciolo di Castagneto e sorella dell’editore Carlo Caracciolo) e la natura delle nuove élite economiche e finanziarie create dall’industrializzazione del Novecento.

GUARDA IL VIDEO / Torino, addio a Marella Agnelli. Aveva 92 anni

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer