Addio al gigante dei cieli, Airbus manda in pensione l’A380

ROMA – Il gigante dei cieli, l’A380 va in pensione. Airbus, la casa costruttrice che lo aveva mostrato con orgoglio a pubblico e compagnie aeree all’inizio degli anni Duemila, ha deciso di rinunciare dal 2021 al suo sogno e di chiudere la catena di montaggio. “E’ una decisione molto dolorosa per noi”, ha detti ieri Tom Enders, il numero uno di Airbus.

Il (breve) viaggio del A380 era iniziato nel 2008, quando volò per la prima volta. Il suo principale cliente, Emirates, puntò a farne un campione per i ricchi nababbi arabi. Vennero ordinati optional di lusso come le cabine simili a stanze di lusso dei grandi alberghi (con tanto di doccia e letti king size) e ad utilizzarne la grande capacità, che in casi estremi arrivava a trasportare circa 850 persone nella configurazione tutta economy. In media è un aereo che può caricare…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer