Aereo Ethiopian: Aireon ha i dati del disastro. Già consegnati agli Usa, in arrivo in Italia

ROMA – La prova che il secondo disastro in cinque mesi si sarebbe potuto evitare è disegnata nei tracciati della Aireon. La società americana con sede a McLean, in Virginia (Usa), secondo quanto confermato ufficialmente a Repubblica da un portavoce, ha consegnato nei giorni scorsi i dati di volo del 737 MAX della Ethiopian alle autorità di Stati Uniti e Canada, oltre ad un gruppo di altre nazioni che “ne hanno fatto richiesta” e che sono stati coinvolti nel disastro. Il nostro Paese, in particolare, con le otto vittime accertate su 157 complessive dello schianto, sarebbe incluso in questa lista. 

I tracciati del volo sarebbero disponibili alle autorità e mostrerebbero, secondo indiscrezioni, comportamenti “anomali” dell’aereo, confermando quindi le ipotesi di un incidente fotocopia di quello della Lion Air del 29 ottobre scorso che h causato la morte di tutte le 189 persone a…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer