Alitalia, incontro Di Maio-sindacati: Stato anche oltre il 15% della newco

ROMA – Uno Stato ben piantato nella nuova Alitalia con una partecipazione simile a quella oggi in mano ai cugini francesi. Luigi Di Maio incontra i sindacati per fare il punto sulla trattativa in esclusiva che ieri sera Ferrovie dello Stato ha accettato di portare avanti con Delta e easyJet.

“Lo Stato” protagonista, ha affermato il vicepremier “è una garanzia per tenere presenti principi fondamentali come la tutela dei lavoratori e i livelli occupazionali”. Insomma, un cane da guardia per mantenere intatte italianità della compagnia (un concetto un po’ retrò visto che Ryanair e easyJet sono da anni padroni del mercato nazionale) e evitare il taglio dei dipendenti. 

In ogni caso Di Maio, che spera in una proposta vincolante delle due compagnie, non ha escluso nel corso dell’incontro la possibilità di alzare l’asticella della presenza dello Stato in Alitalia anche oltre il…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer