Amundi conferma target utile dopo quarto trimestre debole, vede maggiori sinergie da Pioneer

PARIGI (Reuters) – Amundi ha confermato oggi gli obiettivi di redditività per il 2020 nonostante le difficili condizioni dei mercati finanziari abbiano penalizzato l’utile netto del quarto trimestre.

In particolare, il maggiore gruppo di risparmio gestito della zona euro ha detto che gli utili futuri saranno sostenuti dalle maggiori sinergie attese dalla fusione con Pioneer, l’asset manager rilevato da Unicredit (MI:CRDI). Le sinergie sono infatti attese adesso a 175 milioni di euro dai 150 milioni visti in precedenza.

“Il nostro obiettivo è di realizzare 1,05 miliardi di euro di utile netto adjusted nel 2020 a parità di livello degli indici azionari e lo faremo”, ha detto l’AD di Amundi Yves Perrier nel corso di una conference call con i giornalisti.

L’asset manager, controllato da markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer