Gli analisti si aspettano che l’inflazione argentina raggiunga il 90,2% nell’anno in corso.

Gli analisti intervistati dalla banca centrale argentina hanno alzato bruscamente la stima dell’inflazione per il 2022 al 90,2%, con un incremento di 16,2 punti percentuali rispetto alla previsione del mese precedente, secondo un sondaggio pubblicato venerdì.

Il sondaggio mensile sulle aspettative di mercato (REM) dell’istituto di credito mostra un’inflazione mensile di luglio al 7,5%.

Una fonte del Dicastero dell’Economia argentino ha comunicato giovedì a Reuters che l’inflazione di luglio sarà così alta da “scioccare” il Governo.

Tuttavia, i 39 economisti intervistati tra il 27 e il 29 luglio hanno alzato moderatamente la loro proiezione di crescita economica per l’Argentina nell’anno in corso al 3,4%, con un incremento di 0,2 punti percentuali rispetto alla proiezione del mese scorso.

I soggetti prevedono pure che il tasso di cambio nominale medio in Argentina a Dicembre sarà di 167,16 pesos per il biglietto verde, che ha chiuso venerdì a 132,9 pesos per biglietto verde.

La terza economia dell’America Latina soffre da anni di un’inflazione molto elevata, aggravata da marzo dagli effetti della guerra lanciata dalla Russia in Ukraine.

Gli analisti si aspettano che l’inflazione argentina raggiunga il 90,2% nell’anno in corso.

analisti aspettano inflazione


FIMA2632# 2022-08-06T00:45:12+02:00