Attività on-chain di ETH comparabile a quella di fine 2017


Attività on-chain di ETH comparabile a quella di fine 2017 

Sebbene le attività on-chain di Ethereum siano comparabili alle condizioni del network poco prima che il prezzo di ETH raggiungesse il suo massimo storico nel 2018, attualmente la criptovaluta non dimostra il medesimo comportamento rialzista.

In un resoconto sulla Finanza Decentralizzata pubblicato a luglio da Xangle Research, l’analista Jehn Kim ha determinato che i volumi delle transazioni sulla blockchain di Ethereum sono aumentati di circa il 62%: in data 23 giugno è stato raggiunto il valore più alto delle 52 settimane precedenti. Il costo delle commissioni è inoltre aumentato del 688%.

Jehn Kim ha evidenziato che tali statistiche on-chain “assomigliano in parte al picco osservato durante la bull run di fine 2017 e inizio 2018“, vale a dire quando Ether (ETH) raggiunse il suo prezzo massimo di 1.396$.

Gli indicatori dell’attività on-chain di Ethereum devono essere riconsiderati“, ha spiegato Kim, sottolineando che nel secondo trimestre ETH ha raggiunto soltanto quota 230$ nonostante i valori del network fossero simili.

Il prezzo di Ether impennerà nel terzo trimestre?

Nonostante i dati on-chain siano simili, le condizioni di mercato nel secondo trimestre di quest’anno sono significativamente differenti rispetto al 2017-2018. Il prezzo di gran parte delle criptovalute ha infatti raggiunto minimi annuali a marzo, in seguito a un evento che è stato poi definito Black Thursday.

Inoltre, token DeFi e stablecoin stanno cambiando il panorama della blockchain facendo…