Autostrade, l’ipotesi del «sistema» per addolcire i report sui viadotti

Anche Aspi sapeva che i report sullo stato di cinque viadotti erano stati falsificati. Per questo la procura della Repubblica di Genova ha iscritto nel registro degli indagati anche Michele Donferri Morelli, responsabile nazionale della manutenzione di Autostrade. L’inchiesta, uno stralcio di quella sulla strage del Ponte Morandi, riguarda il Gargassa e il Pecetti sull’A26 (Liguria), il Moro sull’A14 (Abruzzo), il Paolillo sull’A16 (tra la Puglia e la Campania) e il Sei Luci, che si collegava al Morandi.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer