Azionario europeo, forse il pessimismo è eccessivo?

Schroders non prevede una recessione in Germania o nell’Eurozona nel 2019: questo dovrebbe rendere gli investitori più positivi sull’azionario europeo rispetto al resto del mercato

Le attuali valutazioni del mercato azionario europeo, calcolate in base al rapporto prezzo / utili (p/e), non sono molto distanti da quelle toccate durante la grande crisi globale 2007-2008 e all’apice della crisi del debito sovrano della zona euro. In Italia e in Germania, più in particolare, le valutazioni sono pienamente comparabili al punto quasi di suggerire una recessione. Nel nostro paese pesano l’incertezza politica e le preoccupazioni sulla solidità del sistema bancario, mentre sul rallentamento della Germania hanno contribuito due fattori di rilievo concomitanti.

GERMANIA, UN’ECONOMIA ORIENTATA ALL’EXPORT
Da un lato un’economia orientata all’export che è risultata penalizzata dalle dispute commerciali internazionali e dalla vicenda legata alla Brexit che potrebbe…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer