B.Cucinelli: Consob, Fedone scesa al 51%

Fedone, la holding della famiglia Cucinelli, è

ufficialmente scesa nel capitale di Brunello Cucinelli passando dal

precedente 57% della casa di moda, detenuto al 30 gennaio 2015, al 51%.

E’ quanto emerge dalle comunicazioni Consob sulle partecipazioni

rilevanti.

L’operazione era stata annunciata dalla società lo scorso 9 gennaio e

ora l’authority registra i nuovi equilibri azionari. Nel dettaglio la

holding aveva annunciato l’avvio della cessione di massime 4,08 milioni di

azioni ordinarie dell’azienda di moda, pari a una quota del 6%.

La vendita, spiegava la nota, avveniva attraverso una procedura di

accelerated bookbuilding riservata a investitori qualificati in Italia e

istituzionali all’estero, operazione nella quale Mediobanca agisce in

qualità di sole bookrunner.

Nell’ambito del collocamento, Fedone ha assunto nei confronti di

Piazzetta Cuccia un impegno di lock-up per 24 mesi sulle azioni che

resteranno di sua proprietà al termine dell’operazione.

“Ribadiamo con forza la volontà mia e della mia famiglia di rimanere nel

lunghissimo periodo azionisti della società mantenendo la maggioranza

assoluta delle azioni”, ha dichiarato il patron Brunello Cucinelli.

com/cce

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl