B.Mps: Commissione Ue, scorporo Npl non sembra aiuto Stato


“Spetta agli Stati membri valutare se una misura comporta un aiuto di Stato che deve essere notificato alla Commissione in base alle norme dell’Ue. La Commissione è stata in contatto con le autorità italiane in merito alla misura. Sulla base delle informazioni messe a disposizione della Commissione dalle autorità italiane nel corso di tali scambi, la misura in questione non sembra costituire un aiuto di Stato ai sensi delle norme dell’Ue”.

Lo ha affermato la Commissione Ue dopo che ieri MF ha dato notizia di un via libera informale allo scorporo di Npl di B.Mps per 9,7 mld e alla separazione societaria in good bank e bad bank.

Margarethe Vestager interpellata sull’operazione Mps in una conferenza stampa di questa mattina a proposito delle misure messe in campo contro il Coronavirus, gli impatti politici ed economici e la Solvency aveva affermato: “abbiamo dato rassicurazioni su questo tema”. La misura è stata decisa prima che la crisi del Covid-19 esplodesse. Vestager aveva quindi aggiunto che l’uscita del Mef dal capitale della banca “rientra tra gli impegni presi”.

cce

(finre)

MF-DJ NEWS

2913:13 mag 2020