Banche: Abi, sofferenze sotto 30 mld

Pulizie di fine anno per le banche italiane.

A dicembre le sofferenze nette, per effetto di cessioni e cartolarizzazioni, sono scese sotto i 30 miliardi di euro a 29,5 miliardi contro i 38,2 di novembre.

L’anno precedente erano pari a 64 miliardi.

Per tornare a questi livelli, spiega l’Abi, bisogna risalire al maggio 2010.

In rapporto gli impieghi sono pari all’1,72%, il livello del luglio 2010.

E a gennaio frena la crescita dei prestiti bancari a famiglie e imprese che sono aumentati dell’1% a 1.301 miliardi di euro, in rallentamento rispetto al mese precedente (+1,93%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer