Notizie

Bancomat, mai prelevare questa cifra in un mese: rischi grosso

Forse non tutti sono a istruzione del fatto che prelevare al bancomat questa cifra può far scattare dei controlli

Bancomat(Getty Images)

Prelevare soldi dallo sportello bancomat e diventata ormai una prassi per tutti gli italiani che non rinunciano ad avere qualche contante in tasca. Nella mente degli italiani e difatti ancora lontano il pensiero di poter pagare pure un caffè o una colazione di pochi euro con la carta di credito.

Non tutti, però, sono a istruzione del fatto che ci sono dei rischi quando si prelevano troppi contanti al bancomat dal momento che scattano gli accertamenti fiscali se si superano determinate soglie.

Bancomat, attenzione a non prelevare più di questa cifra

Ci sono casi dove il Fisco può guardare con sospetto alcuni movimenti sul nostro conto corrente che possono sembrare strani e spinge la banca a segnalarli all’Unità di Informazione Finanziaria (UIF) presso la Banca d’Italia. Al giorno di oggi gli accertamenti fiscali sono resi possibili grazie agli strumenti tracciabili, come i pagamenti digitali. La tracciabilità riguarda in qualche modo pure i soldi contanti, in particolar modo quando questi vengono prelevati o versati su un conto corrente, bancario o postale.

Leggi pure: Allarme bancomat: puoi smagnetizzarlo. L’errore nel portafogli

Gli accertamenti da parte del fisco scattano se in un periodo di un mese preleviamo dal nostro conto corrente bancario più di 10 mila euro. I sospetti scattano pure se preleviamo questa cifra in più operazioni. Sarà poi la stessa UIF ad analizzare il comportamento del cliente, i prelievi effettuati, pure nei mesi precedenti, ed eventualmente avvisare la Procura della Repubblica. Prelevare cifre del genere, difatti, può essere riconducibile a reati come r

 » Leggi

Show More