Bankitalia, Visco: utile 2018 sale a 6,24 mld, allo Stato 5,7 mld

Forte balzo dell’utile della Banca d’Italia nel 2018. Il Governatore Ignazio Visco nella relazione all’assemblea generale dei Partecipanti in corso a via Nazionale Roma segnala oggi un utile netto di 6,24 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 3,9 miliardi del 2017. Di conseguenza allo Stato, dopo il dividendo a banche, casse di previdenza e assicurazioni partecipanti al capitale di Bankitalia di 340 milioni di euro (227 distribuiti e 113 assegnati alla riserva ordinaria), andranno 5,71 miliardi di euro, «ammontare superiore di 2,3 miliardi rispetto a quello dello scorso anno».

«Si tratta – osserva Visco – di un risultato considerevolmente superiore a quello dello scorso anno, pari a 3,9 miliardi, che pure rappresentava il livello più elevato mai raggiunto dall’istituto. Hanno contribuito al miglioramento del risultato l’ulteriore aumento delle consistenze dei titoli detenuti per finalità di politica monetaria e una minore esigenza di accantonamento ai fondi patrimoniali a fronte dei rischi di bilancio». Visco ricorda che dopo quattro anni di acquisti di titoli per il Qe della Bce, «il bilancio della Banca d’Italia e quello dell’Eurosistema sono raddoppiati, i titoli riconducibili a finalità di politica monetaria sono cresciuti di circa dieci volte; l’utile lordo, prima delle imposte e degli accantonamenti patrimoniali necessari per fronteggiare i rischi assunti, è cresciuto del 50%, portandosi a 8,9 miliardi».

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer