Bankitalia:bail in ora è inapplicabile

ROMA, 1 MAR – “L’entrata in vigore, nel 2016, del bail-in è stata affrettata, in quanto ha preceduto di molto un suo essenziale presupposto”: la costituzione da parte delle banche”, “di passività idonee” a subire “riduzione o conversione in nuovo capitale” in caso di crisi (MREL), detenute da investitori professionali .

Lo afferma il responsabile della vigilanza di Banca d’Italia Carmelo Barbagallo. “In assenza di questa condizione, il bail-in è pressoché inapplicabile”. “La situazione è destinata a durare” perchè la “piena entrata a regime del Mrel è stato fissata al 2024”.

Barbagallo ha ribadito come “la Banca d’Italia abbia più volte rimarcato che l’introduzione del bail-in avrebbe dovuto essere preceduta da una fase preparatoria più lunga rispetto a quella prevista dalla Brrd per consentire alle banche di costituire un’adeguata dotazione di passività idonee”

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer