Bardi, il generale della Finanza nuovo governatore della Basilicata

Era il favorito della vigilia, in testa in tutti i sondaggi. E ha vinto lui. In una regione governata dal 1995 dal centrosinistra, Vito Bardi, classe 1955, potentino di origine, generale (in pensione) della Guardia di Finanza, è il nuovo governatore della Basilicata. In quota Forza Italia, quattro lauree nel curriculum (Economia e Commercio; Giurisprudenza; Scienze Internazionali e Diplomatiche; Scienze della Sicurezza Economica Finanziaria) Bardi è sceso in campo con il centrodestra appoggiato da sei liste, Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Vito Bardi candidato Presidente, Basilicata positiva, Idea-Un’Altra Basilicata.

Quattro i punti forti nel suo programma. Prima di tutto «non ci può essere futuro senza infrastrutture materiali e immateriali». Di qui la necessità di costruire strade e ferrovie e di evitare la fuga dei cervelli. La ricetta è defiscalizzare per creare occupazione, incentivando le multinazionali a insediarsi in Basilicata sul modello della Apple Developer Academy di Napoli, con posti disponibili per giovani imprenditori e futuri sviluppatori lucani.

Leggi anche altri articoli di Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer