Barilla punta sulla sostenibilità del grano

Il Marchio Mulino bianco ha scelto di intervenire sul grano per dare il proprio contributo alla sostenibilità ed è sicuramente una decisione che avrà un importante impatto visto che il marchio del gruppo Barilla ne consuma qualcosa come 240mila tonnellate all’anno. Il gruppo di Parma ha presentato oggi la Carta del Mulino, l’innovativo disciplinare, realizzato in collaborazione con il Wwf, che intende seguire nei suoi approvvigionamenti di materia prima.

“Questo disciplinare rappresenta la volontà del gruppo di valorizzare ancora una volta l’agricoltura di qualità, incentivando la crescita della filiera del grano tenero – spiega Paolo Barilla, vice presidente di Barilla – Un impegno dal campo alla tavola per offrire ai consumatori prodotti ancora più buoni, amici dell’ambiente e della biodiversità in linea con la nostra missione “Buono per te, Buono per il Pianeta”.

Il 3% dei campi…
Leggi anche altri post Economia o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer