BCE e 250 miliardi dati in prestito alle banche: titoli da seguire oggi

A cura di Mauro Speranza

Investing.com – La Banca centrale europea ha già “tirato fuori il coniglio dal cappello”, nel corso del precedente vertice. Il rilancio della nuova serie di operazioni per il finanziamento a lungo termine, infatti, aveva movimentato una giornta in cui le banche erano state protagoniste assolute.

Il precedente programma di finanziamento (TLTRO II), infatti, aveva visto un totale di 250 miliardi presi in prestito dagli istituti italiani grazie a questo programma.

L’istituto centrale europeo era “stato costretto” a intervenire a causa del rischio per gli istituti bancari di trovarsi impreparati di fronte ad una scadenza dei finanziamenti nel 2021, con la diminuzione della liquidità a disposizione della banche, e il conseguente rischio per la stabilità monetaria europea.

Tra gli istituti più coinvolti in Italia sono da segnalare Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer