Bce: serve un piano alla Draghi (MF)


Tra le molte incertezze dello scenario ce n’è una anche alla Bce: come gestirà lo shock del coronavirus la nuova presidente Christine Lagarde?

L’attesa a inizio anno, scrive MF, era quella di concentrarsi sulla revisione della strategia, da completare a fine anno. Ora invece l’ex dg del Fmi si trova davanti un contesto molto complicato: un nemico sconosciuto e scarse munizioni per affrontarlo. Come se non bastasse, le attese sull’inflazione nell’Eurozona a dieci anni sono precipitate per la prima volta nella storia sotto l’1%, sempre più lontano dall’obiettivo della banca centrale (sotto ma vicino al 2% nel medio termine). Lagarde dovrà dimostrare una capacità di reazione paragonabile a quella del predecessore Mario Draghi.

red/lab