Beni confiscati alla mafia, per mille studenti campi estivi di educazione alla legalità nelle terre dei boss. Firmato il protocollo a Locri


Beni confiscati alla mafia, per mille studenti campi estivi di educazione alla legalità nelle terre dei boss. Firmato il protocollo a Locri

Da oggi, fino alla fine d’agosto, mille studenti trascorreranno parte della loro estate nei beni confiscati alla mafia in Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. A inaugurare il progetto pilota stamattina sono arrivati a Locri la ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, il presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sul fenomeno delle mafie Nicola Morra e il Procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri.

Beni confiscati alla mafia, per mille studenti campi estivi di educazione alla legalità nelle terre dei boss. Firmato il protocollo a Locri

visita la pagina