Bitcoin Cash pianifica di introdurre una tassa del 12,5% sul mining

Bitcoin Cash pianifica di introdurre una tassa del 12,5% sul mining

Criptovalute

Alcune delle personalità chiave di Bitcoin Cash (BCH), fra le quali anche Jihan Wu, il CEO di Bitmain, e Roger Ver, il CEO di Bitcoin.com, hanno proposto in data 22 gennaio un “piano per il finanziamento dell’infrastruttura” che costringerebbe i miner a donare il 12,5% di tutte le proprie block reward ad un’entità con sede a Hong Kong. La comunità ha reagito in maniera estremamente negativo alla proposta.

Il fondo verrebbe utilizzato per promuovere lo sviluppo di Bitcoin Cash: finanziare il progetto sfruttando i profitti dei miner sarebbe infatti “una soluzione di gran lunga migliore” rispetto ad avere “donatori imprenditoriali indipendenti”, come lo è l’azienda Blockstream per Bitcoin (BTC).

L’attivazione del fondo è prevista per maggio di quest’anno e avrà una durata di sei mesi. Le entrate previste, stando ai prezzi attuali, sarebbero di circa 6 milioni di dollari. Questo denaro verrebbe donato e gestito da una compagnia di Hong Kong.