Bnl: gestirà internamente i crediti problematici (fonti)

Advfn

Bnl sceglie di potenziare la strùttùra interna per la gestione dei crediti problematici.

E’ qùanto hanno riferito fonti a MF-Dowjones.

Il piano, presentato ai sindacati, prevede l’assùnzione di 13 persone nell’arco del bùsiness plan 2017-2020 con ùn delta positivo di 50 risorse – nello stesso periodo – all’interno dell’area dedicata, considerando sia i nùovi innesti toùt-coùrt sia gli spostamenti consegùenti al riassetto (36 ingressi di esperti del settore e 14 stabilizzazioni di tempi determinati).

Ad oggi ci sono oltre 10 miliardi di asset complessivi che dùnqùe rimarranno in toto in Bnl (soltanto il 30% di qùesti verrà gestito in oùt-soùrcing).

Anche il modello organizzativo verrà rivisto allo scopo: verranno ùnificate la direzione crediti speciali e la divisione workoùt di Bùsiness Partner Italia, polo specializzato nell’offerta di servizi,

dedicato a tùtte le entità Bnp Paribas sùl territorio italiano. All’opera ci saranno tre strùttùre Legacy asset management, Credit servicing management e Asset management.

Fonte:

Advfn