Notizie

Bonus edilizi, Ruffini (Entrate): “Truffe per quasi un miliardo, addirittura macellai che facevano…

Quasi un miliardo di euro. E questo l’ammontare del danno arrecato alle casse dello Stato dalle truffe messe a segno sui bonus edilizi. La conferma e arrivata il 14 novembre direttamente dal direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, che parlando a Mezz’ora in più su Rai 3 ha dovuto aggiornare al rialzo il resoconto delle frodi dagli 800 milioni di euro conteggiati dieci giorni prima. Una cifra che, per Ruffini, giustifica pure i disservizi causati ai beneficiari delle agevolazioni a partire da venerdì, quando per effetto del provvedimento anti-frodi la piattaforma del fisco per comunicare la vendita dei crediti e degli sconti in fattura e diventata non accessibile. Si tratta ad ogni modo di un problema, ha spiegato il numero uno dell’agenzia, destinato a risolversi gia a partire da inizio settimana.

“Il monte totale delle frodi sui bonus per la casa, compreso il Superbonus, ammonta a 950 milioni di euro, quasi tutti monetizzati”, ha dichiarato Ruffini. Che ha ribadito: “Abbiamo ricevuto delle segnalazioni dei cittadini, abbiamo fatto una serie di controlli e verificato le cose più diverse: lavori fatturati ma rimasti solo sulla carta, fatture emesse da aziende non edilizie, addirittura macellai che rilasciavano fatture per lavori edilizi”. “Proprio per questo”, ha sottolineato, “era urgente intervenire” e così il governo ha optato per la strada praticamente obbligata del provvedimento. Il problema e difatti nato venerdì come effetto dell’improvvisa estensione, con il dl sui controlli preventivi, del visto di conformità a tutti i bonus edilizi: non solo il superbonus (come era stato finora) ma pure il bonus ristrutturazioni, il bonus facciate e l’ecobonus. Una manovra considerata necessaria per prevenire abusi e frodi che, dunque, ha pure avuto l’effetto collaterale di costringere l’amministrazione finanziaria a sospendere temporaneamente il funzionamento della piattaforma attraverso la quale viene gestita la vendita degli sconti,

 » Leggi