Lavoro

Bonus partite IVA: domanda in scadenza, ma doppia chance per i 150 euro

#pensione

Bonus partite IVA, la domanda e in scadenza il 30 novembre 2022. Ma l’integrazione di 150 euro per autonomi e professionisti e l’indennità prevista dal DL Aiuti ter per alcune categorie di cittadini e cittadine non e inconciliabile. Lo ha chiarito l’INPS nella circolare numero 127 di quest’anno

Bonus partite IVA, domanda in scadenza il 30 novembre 2022: gli autonomi e i professionisti che hanno le carte in regola per richiedere l’indennità una tantum contro il caro prezzi di 200 euro del DL Aiuti e l’integrazione di 150 euro prevista dal DL Aiuti ter hanno tempo per procedere con l’istanza fino alla fine del mese.

Ma la circolare INPS numero 127 di quest’anno chiarisce che c’e un doppio canale di accesso al bonus 150 euro. Manca nel testo del DL n. 144 di quest’anno una precisazione sulle incompatibilità, presente invece sul testo del provvedimento precedente.

Bonus partite IVA: domanda in scadenza per i 200 e i 150 euro

Come stabilito dall’attesissimo decreto attuativo del 19 agosto scorso, le partite IVA con i requisiti richiesti possono presentare domanda per accedere al bonus 200 euro e all’integrazione di 150 euro entro la scadenza del 30 novembre 2022.

Il 1º beneficio e riservato a coloro che hanno percepito redditi relativi al 2021 fino a 35.000 euro, l’importo aggiuntivo invece spetta solo a coloro che non superano la soglia dei 20.000 euro.

Per ottenere il pagamento delle indennità contro il caro prezzi introdotte dai Decreti Aiuti, lavoratrici e lavoratori…


FIGN2931 => 2022-11-28 12:32:59
pensione

Show More