BORSA: avvio in forte rialzo per le piazze europee


Partenza in deciso progresso per l’azionario europeo con

Milano che sale del 2,4%, Parigi del 2,42%, Francoforte del 2,69% e Londra

del 2,54%.

A sostenere gli acquisti è la mossa della Fed, che ha annunciato il

potenziamento del programma di acquisto di obbligazioni societarie

statunitensi avviato a metá marzo, iniziando ad acquistare singoli

corporate bond sul mercato societario e non piú solo Etf.

Sul fronte dei dati macro, l’indice dei prezzi al consumo definitivo

tedesco è diminuito dello 0,1% a livello mensile e salito dello 0,6% su

base annuale a maggio, in linea con la lettura preliminare e con il

consenso degli economisti.

Il tasso di disoccupazione Ilo in Gran Bretagna, invece, si è attestato

al 3,9% ad aprile, al di sotto del consenso degli economisti al 4,7%.

A piazza Affari, in luce gli industriali: Leonardo Spa +4,8%, Cnh I.

+4,17%, Fca +3,81%, Stm +3,68%, Prysmian +2,87%, Pirelli +1,91%, Ferrari

+1,79%. Da notare B.Unicem (+9,03%): secondo la stampa l’Amministrazione

Trump sarebbe al lavoro su un piano infrastrutturale da 1000 mld usd a

supporto del rilancio dell`economia americana, in cui la società genera il

55% dell`Ebitda (2019).

In forte rialzo il settore bancario, che ieri ha chiuso la seduta

contrastato. In particolare, bene Banco Bpm (+4,12%), Unicredit (+3,42%),

Intesa Sanpaolo (+2,9%), Ubi B. (+2,48%), Mediobanca (+2,35%), Bper

(+2,09%), B.Mps (+4,42%) e B.P.Sondrio (+2%).

Tra le mid cap, in progresso Webuild (+6,39%), Autogrill (+4,1%) e Maire

T. (+4,08%). Sull’Aim, in rally Sostravel.com (+12,18%), Digital Value

(+4,67%) e Gambero Rosso (+4,26%).

cm