BORSA: azionario cauto, WS vista poco mossa


Grafico Azioni Digitouch (BIT:DGT)
Intraday

Venerdì 17 Luglio 2020

Le principali piazze europee proseguono la seduta intorno alla parità (Milano +0,05%, Parigi -0,22%, Francoforte +0,17%, Londra +0,38%), in attesa dell’apertura di Wall Street, i cui future indicano un avvio poco mosso, mentre prosegue la stagione delle trimestrali, con il focus degli investitori che resta sulla diffusione del coronavirus e sull’impatto negativo sulla ripresa dell’economia americana.

Occhi puntati su Bruxells, dove oggi prende il via il Consiglio Europeo straordinario sul piano di sostegno alla ripresa per contrastare gli effetti in Europa della crisi globale scatenata dalla pandemia di coronavirus.

“Tutti gli elementi necessari sono sul tavolo e la soluzione è possibile. Una soluzione è quello che i nostri cittadini si aspettano perchè i loro posti di lavoro sono in gioco e il rischio del virus ancora c’è”, ha affermato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, sul Qfp e il Recovery Plan arrivando al Consiglio europeo a Bruxelles.

Sul fronte dei dati macro, a giugno il numero di cantieri avviati per la costruzione di nuove case negli Usa è salito del 17,3% a livello mensile a 1,186 milioni di unitá (1,163 mln unitá il consenso degli economisti).

A piazza Affari, in evidenza le utility. In particolare Enel (+1,49%), Snam (+1,25%), Italgas (+1,26%), Terna (+0,89%) e Hera (+0,61%).

Contrastato il settore bancario. Bene Ubi B. (+1,11%) e Bper (+1,04%), mentre perdono terreno Unicredit (-0,87%), Intesa Sanpoalo (-0,99%), Mediobanca (-1,02%) e Banco Bpm (-1,25%). Lo spread Btp/Bund tratta poco mosso a 165,479 punti base in attesa di novità dai leader Ue.

Tra le mid cap, prosegue in deciso rialzo Piaggio (+3,61%), dopo i guadagni della vigilia (+3,21%) in scia ai dati del mercato tedesco delle due ruote, in crescita del 5,5%.

In calo, invece, Enav (-1,24% a 3,66 euro), su cui Credit Suisse ha ridotto il target price a 3,5 euro da 3,74 euro, confermando a underpeform il rating.

Sull’Aim, in territorio positivo Digitouch (+0,84%). Il 15 marzo il gruppo ha perfezionato il rimborso da 3 milioni di euro relativo al Prestito Obbligazionario Convertibile 2015-2020 remunerato al tasso fisso del 6% su base annua. Successivamente, nel corso degli ultimi mesi la società ha avviato una strategia di rifinanziamento di parte del debito (900 mila euro su un complessivo di 7 milioni di Euro) e di acquisizione di nuova finanza per complessivi 2,5 milioni di euro.

cm

BORSA: azionario cauto, WS vista poco mossa 

Grafico Azioni Digitouch (BIT:DGT)
Intraday

Venerdì 17 Luglio 2020

Le principali piazze europee proseguono la seduta intorno alla parità (Milano +0,05%, Parigi -0,22%, Francoforte +0,17%, Londra +0,38%), in attesa dell’apertura di Wall Street, i cui future indicano un avvio poco mosso, mentre prosegue la stagione delle trimestrali, con il focus degli investitori che resta sulla diffusione del coronavirus e sull’impatto negativo sulla ripresa dell’economia americana.

Occhi puntati su Bruxells, dove oggi prende il via il Consiglio Europeo straordinario sul piano di sostegno alla ripresa per contrastare gli effetti in Europa della crisi globale scatenata dalla pandemia di coronavirus.

“Tutti gli elementi necessari sono sul tavolo e la soluzione è possibile. Una soluzione è quello che i nostri cittadini si aspettano perchè i loro posti di lavoro sono in gioco e il rischio del virus ancora c’è”, ha affermato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, sul Qfp e il Recovery Plan arrivando al Consiglio europeo a Bruxelles.

Sul fronte dei dati macro, a giugno il numero di cantieri avviati per la costruzione di nuove case negli Usa è salito del 17,3% a livello mensile a 1,186 milioni di unitá (1,163 mln unitá il consenso degli economisti).

A piazza Affari, in evidenza le utility. In particolare Enel (+1,49%), Snam (+1,25%), Italgas (+1,26%), Terna (+0,89%) e Hera (+0,61%).

Contrastato il settore bancario. Bene Ubi B. (+1,11%) e Bper (+1,04%), mentre perdono terreno Unicredit (-0,87%), Intesa Sanpoalo (-0,99%), Mediobanca (-1,02%) e Banco Bpm (-1,25%). Lo spread Btp/Bund tratta poco mosso a 165,479 punti base in attesa di novità dai leader Ue.

Tra le mid cap, prosegue in deciso rialzo Piaggio (+3,61%), dopo i guadagni della vigilia (+3,21%) in scia ai dati del mercato tedesco delle due ruote, in crescita del 5,5%.

In calo, invece, Enav (-1,24% a 3,66 euro), su cui Credit Suisse ha ridotto il target price a 3,5 euro da 3,74 euro, confermando a underpeform il rating.

Sull’Aim, in territorio positivo Digitouch (+0,84%). Il 15 marzo il gruppo ha perfezionato il rimborso da 3 milioni di euro relativo al Prestito Obbligazionario Convertibile 2015-2020 remunerato al tasso fisso del 6% su base annua. Successivamente, nel corso degli ultimi mesi la società ha avviato una strategia di rifinanziamento di parte del debito (900 mila euro su un complessivo di 7 milioni di Euro) e di acquisizione di nuova finanza per complessivi 2,5 milioni di euro.

cm