Borsa elettrica, prezzo medio acquisto energia crolla 9,5% su settimana

MILANO (Reuters) – Nella settimana terminata il 17 febbraio il prezzo medio di acquisto dell’energia nella borsa elettrica è crollato a 55,10 euro/MWh, in flessione del 9,5% rispetto alla settimana precedente.

In aumento, invece, i volumi di energia elettrica scambiati, pari a 4,5 milioni di MWh (+0,8%), e la liquidità del mercato, salita al 76,5% (+1,1 punti percentuali).

I prezzi medi di vendita, ovunque in flessione, sono variati tra 48,13 euro/MWh del Sud e 58,38 euro/MWh della Sicilia.

Leggi anche altri post markets o leggi originale


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer