Borsa: Europa migliora, Milano +0,3%


Lieve cambio di rotta per le borse europee, disorientate nella prima parte della mattinata, con la produzione industriale in Francia e in Italia salita meno che in Germania.

Milano (Ftse Mib +0,3%) precede di poco Francoforte (+0,2%) e Madrid (+0,18%), praticamente invariate Londra e Parigi, positivi i futures su Wall Street.

Il calo delle tensioni in Medio Oriente e l’attesa per i dati sull’occupazione Usa orientano le scelte degli investitori, che puntano a trarre vantaggio dei recenti rialzi.

E’ il caso dei tecnologici Stm (-1,19%) e Dialog Semiconductor (-0,71%), spinti nella vigilia dalle vendite di iPhone in Cina.

Il calo del greggio (Wti -0,3%) frena solo Eni (-0,35%) e risparmia i rivali, mentre in campo bancario arretrano Lloyds (-2,6%), Rbs (-1,8%) e Caixabank (-1,6%).

Fa eccezione Mps (+5,5%), dopo il rialzo del rating autonomo di Moody’s, e scivola Nexi (-3,2%), di cui Mercury ha ceduto il 7,7% con uno sconto di oltre il 6% sulla chiusura di ieri

Lascia un commento