Borsa: Europa nervosa con Bce e Draghi

Mercati azionari del Vecchio continente in peggioramento con le decisioni della Bce e, soprattutto, il discorso del suo presidente Mario Draghi: Piazza Affari – che cresceva circa di un punto percentuale – sale di un modesto 0,2% con Parigi, mentre Francoforte ondeggia sulla parità e Londra cede lo 0,4%

A Milano, sempre sugli scudi Stm (+8%), con Azimut che sale del 6%.

Molto bene anche la Juventus (+3,4%), con Tim che recupera un punto e mezzo percentuale a 0,455 euro.

Sempre pesante Tod’s (-5%), mentre Banco Bpm è in calo dell’1,8% e Saipem dell’1,7%

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer