Notizie dei mercati

Borsa: Europa rallenta dopo Wall Street, timori su Ukraine

#mercatoazionario

(Agenzia) – MILANO, 25 GEN – Le Borse europee rallentano dopo
l’avvio in diminuzione di Wall Street. I mercati temono una escalation
della guerra in Ukraine con le decisioni sull’invio dei carri
armati a Kiev. Sotto i riflettori anche le prossime mosse delle
banche centrali, con la Fed e Banca centrale europea che tornano a riunirsi la
settimana prossima.
   
L’indice d’area stoxx 600 cede lo 0,6%. In terreno negativo
si muovono Parigi (-0,5%), Londra (-0,4%), Francoforte, Milano e
Madrid (-0,3%). I listini sono appesantiti dal settore
tecnologico (-1,6%) e dall’energia (-0,7%), quest’ultimo con il
petrolio debole. Il Wti scende a 80,10 dollari al barile e il
brent a 86 dollari.
   
Vendite anche per le banche (-0,2%) e le assicurazioni
(-0,3%). Tengono le utility (+0,05%), con il prezzo del gas che
scende a 55,65 euro al megawattora (-4,5%). Dall’inizio
dell’anno le quotazioni ad Amsterdam registrano un ribasso del 27%.
   
Sul fronte valutario l’euro e poco mosso a 1,0891 sul
dollaro. Risalgono i rendimenti dei titoli di Stato, a seguito del
calo registrato in mattinata. Il differenziale tra Btp e Bund si
attesta a 179 punti, con il tasso dei dieci anni italiano al
3,9%.
   
A Piazza Affari scivolano Interpump (-2,8%) e Nexi (-2,5%).
   
Vendite anche su Stellantis (-1,2%) e Eni (-1%). Debole Tim
(-0,2%), in avvicinamento di sviluppi sulla Rete nazionale. Nel listino
principale corrono Iveco (+3,2%) e Leonardo (+3,1%)….


FIGN2969 => 2023-01-25 15:55:00
mercatoazionario

Show More