BORSA: Ftse Mib riduce cali con WS in positivo

Il Ftse Mib (-0,96% a 22.602 punti) riduce i cali dopo l’apertura positiva delle Borse americane (Dow Jones +0,71%, S&P 500 +0,61%).

Il principale indice milanese “sta migliorando dopo l’avvio delle contrattazioni di Wall Street”, dichiara un gestore interpellato da MF-Dowjones, aggiungendo comunque che “la volatilità resta elevata” e che “bisognerà osservare il comportamento dell’azionario nei prossimi giorni per capire bene il contesto in cui ci troviamo”.

A piazza Affari le banche migliorano: Bper +2,34%, Intesa Sanpaolo +2,11%, Banco Bpm +0,79%, Ubi B. +0,47%, Unicredit -0,28% e Mediobanca -2,21%.

FinecoBank (-3,2% a 9,438 euro) resta in calo dopo i risultati 2017 che non hanno evidenziato particolari sorprese. In negativo anche Exor (-3,06%), Cnh I. (+2,77%) e Saipem (-2,67%).

Sul resto del listino si segnala Creval (+0,75% a 11,26 euro) con Equita Sim che ha alzato il prezzo obiettivo del titolo a 14,7 da 14,1 euro (hold) dopo i risultati 2017 che sono stati decisamente migliori delle attese.

sda

susanna.scotto@mfdowjones.it

Copyright (c) 2018 MF-Dow Jones News Srl


BORSA: Ftse Mib riduce cali con WS in positivo è stato pubblicato su Dow Jones News dove ogni giorno puoi trovare notizie di economia e mercati.