BORSA: Milano -5,05%, WS in forte calo


Grafico Azioni Credem (BIT:CE)
Intraday

Oggi : Lunedì 16 Marzo 2020

Clicca qui per i Grafici di Credem

Il listino milanese prosegue la seduta in flessione, ma riesce a ridurre le perdite con il Ftse Mib che segna -5,05%.

Wall Street ha aperto la seduta in profondo rosso, con il Dow Jones che ora registra un -7,41%, nonostante la mossa a sorpresa della Federal Reserve di tagliare i tassi d’interesse quasi a zero.

Gli investitori temono una recessione globale per colpa del coronavirus e dubitano della capacitá delle Banche centrali di mitigare l’impatto

dell’epidemia senza un aiuto coordinato ed adeguato da parte delle

politiche fiscali dei singoli Paesi.

A piazza Affari, incrementano le perdite Fca (-14,71%), Nexi (-11,26%), Mediobanca (-11,09%) ed Exor (-9,95%).

Male Eni (-5,85% a 6,5 euro), su cui Jefferies ha tagliato il prezzo obiettivo da 17 a 8,05 euro, confermando la raccomandazione buy. Gli analisti hanno abbassato nettamente i target price e le stime sul settore per tener conto di una riduzione delle previsioni del prezzo del petrolio.

Da segnalare, S.Ferragamo, in forte controtendenza con un +5,21%. Seguono Snam (+0,51%), Recordati (+0,42%) e Ferrari (+0,32%).

Tra le mid cap, in flessione Ovs (-18,45%), Maire T. (-15,72%) e Dovalue (-14,96%). In rosso anche Marr (-15,32% a 11,72 euro), su cui Mediobanca Securities ha ridotto il target price a 19 euro da 21 euro, confermando a neutral il rating, di riflesso ad una revisione al ribasso delle stime di Eps del 15% sul periodo 2020/2021 in considerazione del minore contributo del business Foodservice nel periodo marzo/metá aprile 2020.

In rialzo Delonghi (+7,76%), Ascopiave (+4,48%) e Credem (+1,16%).

Sull’Aim, in luce Neosperience (+2,76%). La società ha lanciato

l’iniziativa e la community defeatcovid19.org rivolta a tutte le aziende e i professionisti che si occupano di intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di individuare risposte tecnologiche che siano di supporto alle strutture sanitarie e ai medici in un momento così difficile. Per questo Neosperience ha giá reso disponibile la propria piattaforma e il suo team di data scientist alle organizzazioni ed enti che lottano contro il Coronavirus ed è stata affiancata dal Politecnico di Milano, primo partner dell’iniziativa.

cm

Lascia un commento