Borsa: Milano accelera con Banco Bpm

Accelera Piazza Affari (Ftse Mib +1,6%) mantenendosi in vantaggio rispetto alle altre borse europee, con lo spread in calo a 280 punti, per effetto delle negoziazioni sui titoli di Stato che si tengono a Londra, essendo Tokyo chiusa per festività.

Il calo dello spread a 280 punti favorisce Banco Bpm (+7%) dopo un congelamento al rialzo, Bper (+5,64%), Ubi (+3,62%), Unicredit (+2,4%) e Intesa (+2%) sull’onda lunga dei conti e dopo i risultati dello Srep, il processo di revisione e valutazione prudenziale della Bce, che si è concluso favorevolmente per tutte.

Bene anche Mps (+2,48%)

Proseguono gli acquisti sulla Juventus (+3%) e sulla Roma (+2,45%), vittoriose ieri in campo, più cauta invece la Lazio (+0,7%).

Bene Cnh (+3%), Stm (+2,36%), Leonardo (+2%) e Prysmian (+1,45%), dopo una nuova commessa in Canada.

Bene Tim (+1,55%) ed Fca (+1,6%).

Debole Astaldi (-2,82%), in attesa di offerte per il salvataggio a cui sta lavorando anche Salini Impregilo (-0,27%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer