Borsa Milano chiude in calo dopo Bce

Seduta al ribasso per Piazza Affari (-0,74%), che ha fatto peggio delle altre Borse europee, tutte in perdita.

A pesare sui mercati sono state le previsioni della Bce sulla crescita economica dell’Eurozona, che ha mostrato segni di “sensibile rallentamento” con “prospettive più deboli del previsto” nel breve termine.

Le misure di politica monetaria prese da Francoforte hanno invece giovato allo spread, sceso fino a 239 punti, ai minimi dal 31 gennaio e a un passo dai livelli dello scorso settembre.

Le banche hanno però chiuso la seduta in coda al listino.

Gli investitori sono preoccupati per la decisione della Bce di lasciare invariati i tassi.

Ubi ha perso il 4,98%, Banco Bpm il 3,97%, Unicredit il 3%, Bper il 2,94%, Intesa il 2,22%, Mps il 2,14%.

Il titolo della Roma ha fatto anche peggio: dopo l’eliminazione dalla Champions ha lasciato sul terreno il 5,5%.

Bene invece A2a, che ha guadagnato il 2,2%, Enel, cresciuta dell’1,9%, Terna, salita dell’1,78%, Snam, in rialzo dell’1,76%, e Italgas (+1,5%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer