Borsa Milano chiude in testa Europa

Giornata positiva per le Borse europee, che hanno chiuso in crescita spinte dal ‘disgelo’ fra Stati Uniti e Cina.

Dopo la conferma del rating e dell’outlook sull’Italia da parte di Fitch, Milano è stata la migliore e ha chiuso in rialzo dello 0,86%.

Lo spread tra Btp e Bund è sceso a 265 punti rispetto ai 275 della chiusura di venerdì.

In Piazza Affari il comparto che più ha ‘capitalizzato’ la combinazione positiva è stato quello delle banche (cresciuto nel complesso del 2,4%).

Dopo il cambio al vertice di Creval, con il presidente Luigi Lovaglio diventato amministratore delegato al posto di Mauro Selvetti, il titolo è volato (+10,6%).

Bene anche Ubi (+4,8%), Banco Bpm (+3,4%), Unicredit (2,9%), Mps (+1,1%), Intesa (+2%) e Bper (+1%).

Dopo l’apertura di Vivendi (+0,17% a Parigi) sulla rete unica, Tim ha ceduto lo 0,34%: in calo anche la controllata Inwit (-3,56%), che potrebbe ‘accogliere’ Vodafone nel capitale.

Il titolo peggiore è stato quello della Juventus, che ha perso l’1%

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer