Borsa Milano chiude solida (+1,2%)

Piazza Affari ha chiuso l’ultima seduta della settimana in solido rialzo (+1,22% a 19.708 punti), anche se in coda agli altri listini europei.

I mercati sono stati spinti dalla schiarita fra Usa e Cina.

Lo spread è sceso a 247 punti.

Sulla Borsa milanese ha pesato Tim, che ha ceduto il 7,2% dopo la delusione per le stime sui conti 2018 e 2019.

Fuori dal Ftse Mib, ha invece volato Astaldi (+7,9%), in scia alle indiscrezioni su un riassetto del settore costruzioni.

Fra i titoli principali, Stm è stato il migliore (+4,4%), seguito da Leonardo (+3,98%), cui ha giovato un accordo con il governo inglese sulla flotta di elicotteri.

Bene anche Saipem (+3,96%), che ha firmato due contratti per un totale di 1,3 miliardi di dollari in Arabia Saudita.

Acquisti su Tenaris (+3,6%), Cnh (3%) e Diasorin (+3%).

Debole la gran parte delle banche, con Banco Bpm che ha perso l’1,8%, Mps lo 0,69%, Bper lo 0,59% e Ubi lo 0,21%.

Solide invece le big: Unicredit (0,78%) e Intesa (+1,2%)

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer