Borsa Milano frena con Fmi e Wall street

Mercati azionari del Vecchio continente tutti di qualche frazione sotto la parità dopo i dati Fmi che vedono una frenata dell’economia mondiale e l’avvio di Wall street.

Francoforte perde lo 0,8%, Parigi e Milano lo 0,5%, Londra lo 0,4%, con Madrid che cede lo 0,3%

Alla vigilia del Consiglio europeo, della riunione della Bce sui tassi di rifinanziamento e deposito, oltre alla pubblicazione delle minute del Fomc, anche il mercato dei titoli di Stato è attraversato da qualche tensione

In Piazza Affari sempre deboli Prysmian e Technogym in calo di oltre quattro punti percentuali, con Mondadori, Salini e Saipem che perdono più del 3%.

Leonardo cede il 2,2%, piatta Eni, Tim (-0,6%) si muove sostanzialmente in linea con il listino generale, mentre qualche acquisto si registra su Poste e Amplifon, in aumento di un punto percentuale

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer