Borsa: Milano gira in calo,giù Atlantia


Gira in calo Piazza Affari dopo un avvio in lieve rialzo e una prima parte di seduta in parità

L’indice Ftse Mib cede lo 0,15% frenato da Prysmian (-1,73%), alle prese con una nuova interruzione dell’elettrodotto Western Link, ed Atlantia (-1,63%), in attesa che il Cdm della prossima settimana prenda una decisione sulla concessione ad Autostrade

Tra gli scenari possibili, secondo il Fatto, la rottura con i Benetton e i conferimento dell’attività all’Anas.

Segno meno anche per Tim (-1,28%).

Acquisti Banca Generali (+2%), in attesa della raccolta di fine anno, ed Stm (+1%), spinta dall’imminente firma della prima fase dell’accordo tra Cine e Usa sui dazi.

In lieve calo Eni (-0,18%), in controtendenza con il greggio, mentre sono oggetto di prese di beneficio Italgas (-0,7%), Snam -0,25%) e Terna (-0,46%) dopo la corsa di venerdì a seguito di uno studio di Bofa.

In luce Tiscali (+10,7%) e Falck Renewables (+3,73%), prese di beneficio su Mps (-2%), segno meno per Mondadori (-3,1%)