Borsa Milano in cauto rialzo con Eni, Atlantia, debole Saipem, scivola Inwit


Mercato azionario

MILANO, 23 aprile – Piazza Affari in rialzo nei primi scambi proseguendo il mini rally della vigilia in un contesto europeo moderatamente positivo sostenuto dal rimbalzo del greggio dopo un crollo senza precedenti. L’avvicinarsi della cosiddetta ‘fase 2’, ovvero l’allentamento delle misure restrittive dopo il lockdown imposto dall’emergenza sanitaria, genera un cauto ottimismo. I mercati, tuttavia, oggi guarderanno all’atteso consiglio europeo alle prese con i dettagli delle misure a sostegno dell’economia del blocco.

Sempre sul fronte euro, gli investitori accolgono intanto con favore la nuova mossa della Bce ieri a sostegno dell’economia. Francoforte consente alle banche di accettare come collaterale debito declassato durante la crisi provocata dal coronavirus. Una decisione che disinnesca il rischio di un sell-off sui titoli di Stato in caso di downgrade.

In un settore petrolifero sostenuto dal rimbalzo del greggio ENI (MI:ENI) sale di oltre il 2% con Kepler Cheuvreux che ha rivisto al rialzo il target price a 10,5 euro.

In controtendenza al comparto SAIPEM (MI:SPMI) cede lo 0,9% dopo i risultati del trimestre annunciati stamani prima dell’apertura dei mercati. Il gruppo dei servizi petroliferi ha chiuso il primo trimestre con un rosso di 269 milioni di euro rispetto all’utile per 21 milioni dell’anno precedente e ha sottolineato che “il quadro tuttora molto instabile non consente di formulare una nuova guidance”.

Atlantia (MI:ATL) balza di quasi il 5% spinta dalle nuove indiscrezioni di una soluzione più vicina sulla questione Autostrade, con la minaccia della revoca della concessione che si allontana sempre di più.

Spunti positivi nel lusso con Ferragamo (MI:SFER) in rialzo di oltre il 2% e Moncler (MI:MONC) dell’1,3% nonostante ieri abbia annunciato un calo del 18% dei ricavi nel primo trimestre per l’impatto dell’epidemia di coronavirus, Il gruppo dei piumini di lusso ha anche annunciato il ritiro della proposta di dividendo sugli utili 2019.

Inwit in caduta di oltre il 10%, si allinea al prezzo di 9,6 euro del collocamento delle azioni effettuato da Tim (MI:TLIT) e Vodafone (LON:VOD) che manterranno comunque il controllo congiunto sulla società.

Triboo non riesce a fare prezzo, con un rialzo teorico di oltre il 16% sulla spinta della notizia dell’avvio della commercializzazione e la distribuzione dei test sierologici per il Covid-19 prodotti dalla casa farmaceutica cinese Sobc Outdo Biotech.