Borsa: Milano in rialzo, deboli banche

La Borsa di Milano (+0,38%) chiude in positivo ma è fanalino di coda dei listini europei.

Nel Vecchio continente si respira aria di ottimismo per i negoziati Usa-Cina, ma a Piazza Affari non sono piaciute le frasi del capo economista della Bce, Peter Praet, su una nuova tornata di Tltro, e le banche archiviano la seduta deboli.

Sullo sfondo resta l’attesa per il contenuto dei verbali della Fed.

C’è nervosismo sui titoli di Stato e lo spread tra Btp e Bund chiude in rialzo a 276 punti con il rendimento del decennale italiano al 2,85%

In fondo al listino Fineco (-1,4%).

In rosso anche Banco-Bpm (-1,2%) e Bper (-0,8%).

Piatte Mps (-0,08%) e Intesa (+0,05%)

Seduta positiva per Fca (+1,9%), Exor (+1,7%) e Cnh (+0,6%), in linea con tutto il comparto dell’auto europeo.

In controtendenza Ferrari (-0,2%).

Svettano in cima al listino Brembo (+5%) e Pirelli (+3,8%).

In terreno positivo anche Tim (+0,3%), con la Cdp che supera il 5% ed in attesa del cda e la presentazione del piano

Leggi anche altri post Milano o leggi Agenzie


Questo contenuto è stato importato con un sistema automatizzato, senza intervento umano. È possibile segnalare la rimozione dei contenuti, leggendo prima le nostre Note Legali Disclaimer