Borsa Milano parte in rosso, giù banche, Atlantia, Pirelli, positiva Leonardo

Borsa Milano parte in rosso, giù banche, Atlantia, Pirelli, positiva Leonardo

Mercato azionario

MILANO, 14 gennaio (Reuters) – Avvio piatto, con scivolamento degli indici in rosso, a Piazza Affari. I mercati attendono la firma dell’accordo preliminare sul commercio fra Usa e Cina per porre fine alla guerra dei dazi.

Bancari in calo. Ancora vendite su Banca Mps (MI:BMPS) (-1,8%) dopo il calo del 5% ieri. Fra le big Unicredit (MI:CRDI) cede lo 0,62% e Intesa Sanpaolo (MI:ISP) lo 0,9%. Spunti ancora su Banca Ifis, poco mossa, nel giorno della presentazione del piano industriale al 2022.

Debole Telecom Italia (MI:TLIT) (TIM) (-0,45%) alle prese con la soglia tecnica di 0,5 euro per azione e dopo il calo del 2,4%.

Vendite su Atlantia (MI:ATL) che arretra dell’1,4%, dopo il ribasso di ieri. A pesare sempre le incertezze su una possibile revoca della concessione autostradale.

Spunti su Leonardo (+0,5%) dopo il contratto da 176,5 milioni di dollari con il Dipartimento della Difesa USA per la produzione e la consegna di 32 elicotteri TH-73A.

Giù Pirelli (MI:PIRC), in flessione del 2,2%. Un trader cita il downgrade da parte di un grosso broker internazionale. Vendite anche sui petroliferi con Eni (MI:ENI) in calo dello 0,6%.

Fra i minori, strappa anche oggi Netweek con un balzo che sfiora il 10% dopo il +13,7% registrato ieri.

(Giancarlo Navach, in redazione a Roma Francesca Piscioneri)