Borsa: Milano poco mossa, giù Prysmian

Piazza Affari appare poco mossa, con l’indice Ftse Mib a cavallo della parità dopo un avvio in lieve rialzo.

Segna il passo Prysmian, (-2,7%), frenata da un’interruzione non ancora risolta dell’elettrodotto Western Link che dura da venerdì scorso, mentre corre Stm (+1,54%), favorita, insieme ai rivali europei, dall’imminente sigla della fase uno dell’accordo tra Usa e Cina sui dazi.

Poco mossi i bancari con il rialzo dello spread tra Btp e Bund tedeschi sopra quota 157 punti.

Moderatamente positive Ubi (+0,24%), Banco Bpm (+0,1%) e Unicredit (+0,08%), in modesto calo Intesa (-0,05%) e Poste (-0,25%), prese di beneficio su Mps (-2%).

Sale Banca Generali (+1%) in attesa dei dati sulla raccolta, mentre la sostanziale stabilità del petrolio (Wti +0,08%) non condiziona Saipem (+0,09%) ed Eni -0,06%).

Realizzi su Snam (-0,19%) e Italgas (-0,42%) dopo i recenti rialzi che hanno interessato anche Terna (+0,07%) dopo un rapporto di Bofa